Scoprite a cosa serve ed i benefici dell’omega 3

Non sono in pochi a chiedersi a cosa serve l’omega 3 e, talvolta, su questo argomento regna dell’incertezza: oggi cerchiamo di fare chiarezza sul tema, individuando delle risposte utili a tutti quanti per riuscire a vivere la propria quotidianità all’insegna della miglior forma fisica possibile.

A cosa servono gli omega 3 per chi frequenta la palestra o pratica altri sport

Tante persone che sono particolarmente attive, sia perché svolgono un lavoro poco sedentario sia giacché sono solite dedicarsi a sport ed hobby che implicano esercizio fisico, consumano spesso degli integratori naturali di buona qualità con i quali completare in maniera impeccabile la propria alimentazione. Una domanda particolarmente ricorrente tra coloro i quali rientrano in questa categoria di individui, è più o meno la seguente: a cosa serve l’omega 3 e, ancora, per quanto tempo bisogna assumerli questi grassi? Per rispondere a questo genere di quesito, bisogna fare una premessa: coloro i quali svolgono regolarmente questo tipo di attività sottopongono ad uno stress ossidativo notevole il proprio organismo, sollecitandolo con stimoli fisici di una certa intensità. Chi va in palestra dovrebbe individuare una risposta alla domanda a cosa serve l’omega 3 tenendo presente questo assunto: la presenza nella membrana cellulare di questi acidi grassi, ne assicura un funzionamento impeccabile, grazie anche all’azione di contrasto ai radicali liberi. La rigenerazione assicurata dall’assunzione di questi macronutrienti, tuttavia, non è l’unica risposta al quesito a cosa serve l’omega 3 in palestra: a questa prima spiegazione, se ne possono aggiungere altre, come per esempio, la preziosa funzione antinfiammatoria. In tal caso, quindi, è fondamentale introdurre attraverso la propria dieta o con degli integratori gli omega 3 per un effetto antinfiammatorio. Molti erroneamente pensano pure che gli integratori di omega-3 fanno male al fegato: in realtà, questi acidi grassi consentono di disinfiammarlo, specie in condizioni particolari. Per esempio, nei soggetti affetti da steatosi epatica, l’uso degli omega 3 è fondamentale per ridurre il grasso e migliorare la sensibilità all’insulina.

Anche questa ragione basterebbe a motivare il consumo di questi acidi grassi essenziali e rispondere alla domanda a cosa sono utili gli omega 3, peraltro non solo tra coloro i quali sono particolarmente sportivi, ma pure tra chi è più sedentario. Lo sforzo cui si sottopone l’apparato cardiovascolare, soprattutto nella pratica di esercizi che coinvolgono più muscoli, offre indubbiamente un’altra spiegazione a cosa servono gli omega 3 per chi frequenta la palestra. Secondo diverse ricerche, infatti, questi acidi grassi polinsaturi contribuiscono a mantenere in buona salute il cuore e il sistema circolatorio, aggiungendo un ulteriore tassello al mosaico di risposte che spiegano a cosa servono gli omega 3. Non dimenticate, peraltro, che un consumo giusto di omega 3 influenza correttamente l’organismo favorendo l’innalzamento del colesterolo buono. Non è poi nemmeno infrequente sentire dire che è possibile usare gli omega 3 per dimagrire in un dosaggio eccessivo, tuttavia, a questo proposito è bene fare chiarezza per evitare di trarre conclusioni affrettate e scorrette al riguardo. Gli acidi grassi essenziali sono sì in grado di stimolare il metabolismo, tuttavia, per ottenere dei risultati nella perdita di massa grassa è importante curare la dieta e associare tutte queste accortezze anche ad una regolare attività fisica. Alcuni ricercatori, inoltre, nel porsi la domanda a cosa servono gli omega 3 per la palestra hanno fatto un’interessante scoperta: questi acidi grassi polinsaturi, infatti, eserciterebbero un’azione di contrasto agli spasmi bronchiali causati dall’attività fisica. Se siete soliti praticare sport invernali, poi, alla domanda a cosa serve l’integratore di omega 3 – qualora tramite la dieta non foste in grado di apportare queste sostanze nella quantità ideale – trovereste nel rafforzamento del sistema immunitario un’altra più che valida ragione per consumarli. Tenere sotto controllo un valore del sangue che spesso desta preoccupazione – vale a dire quello dei trigliceridi – è un altro effetto positivo di questi grassi buoni e che aiuta ancora una volta a spiegare a cosa serve introdurre gli omega 3 (nelle dosi corrette, a prescindere che si tratti di capsule da 1000 – o meno – mg) nell’organismo.

Naturalmente, per iniziare a beneficiare di tutti questi vantaggi per la salute è fondamentale conoscere bene gli omega 3 e sapere come assumerli. Adesso che avete un quadro un po’ più chiaro circa l’utilità di questi macronutrienti, vorreste sapere esattamente che cosa sono gli omega 3 e, soprattutto, che cosa accade quando non sono assunti nella quantità raccomandata?

Gli omega 3 che cosa sono e cosa succede quando non si assumono

Dopo aver cercato diverse risposte al quesito a cosa serve l’assunzione di omega 3, in modo particolare tra chi si dedica allo sport, è giunto il momento di focalizzare l’attenzione su un’altra domanda che non sono sicuramente in pochi a porsi, vale a dire, cosa sono gli omega 3? Per prima cosa, possiamo affermare che queste sostanze rientrano nella categoria dei macronutrienti dei grassi, quella cioè che offre – in rapporto alla quantità – un apporto calorico di circa 9 kcal per grammo. Dopodiché, è essenziale fare immediatamente un netto distinguo: gli omega 3 appartengono ai grassi polinsaturi e – anche tenendo conto delle risposte che abbiamo offerto alla domanda a cosa servono – di conseguenza sono ritenuti decisamente salutari ed utili all’organismo. Se a tutto ciò aggiungiamo anche la considerazione che si tratta di acidi grassi essenziali, il quadro è davvero completo: non serve chiedersi ulteriormente a cosa serve introdurre gli omega 3 nell’organismo, bensì, bisogna domandarsi quali siano le conseguenze di una loro carenza. Per definizione, infatti, questi grassi buoni non possono essere sintetizzati da parte del corpo: ne consegue che gli stessi vanno necessariamente introdotti con il consumo di cibi che ne siano ricchi, oppure, tramite un buon integratore di omega 3 per evitare di sperimentare personalmente gli effetti della loro assenza dall’organismo. La caratteristica comune a tutti gli acidi grassi essenziali che si è soliti raggruppare tra gli omega 3 è la presenza di doppi legami nelle rispettive catene, dei quali, il primo si trova proprio al terzo posto nella struttura molecolare. Da questa particolarità deriva quindi il nome che viene attribuito a questi acidi grassi essenziali rientranti nella categoria degli omega 3, peculiarità che aiuta a catalogare chimicamente gli stessi e facilità nell’individuare spiegazioni circa a cosa serve (e quando) assumerli. Se circa il quesito a cosa serve l’omega 3 (e 6) sotto forma di liquido (come l’olio di pesce) o di altro tipo abbiamo già un quadro netto, è invece molto importante sottolineare quali potrebbero essere i sintomi di una mancanza degli stessi. In primo luogo, gli omega 3 offrono benefici per la pelle, i capelli e – indirettamente – anche sessuali: la secchezza della cute e oculare, la fragilità di unghie e capelli, e le manifestazioni della cheratosi sono spesso spie di un apporto sufficiente (o addirittura di mancanza) di questi acidi grassi essenziali. Anche i disturbi di attenzione e concentrazione, come del resto, episodi frequenti di iperattività possono essere indicatori del fatto che dovreste individuare i migliori cibi o integratori di omega 3 al più presto per prendervi cura della vostra salute. Una costante sensazione di spossatezza, dolori alle articolazioni dovuti ad infiammazioni e sbalzi d’umore possono inoltre essere dei campanelli d’allarme che indicano la necessità di assumere questi acidi grassi essenziali. Per non far mancare questi grassi buoni al vostro organismo, vi suggeriamo di prendere nota dei nostri integratori Omegarosa ed Omegarosa Plus: entrambi contengono olio di rosa mosqueta biologico pressato a freddo – una fonte vegetale priva di sostanze chimiche indesiderabili – che vi assicura il giusto apporto quotidiano di acidi grassi polinsaturi essenziali.

Ora che sapete molto di più circa gli omega 3 e a cosa serve ingerire un integratore di questo tipo, vorrete sicuramente sapere dove si trova in vendita. I nostri integratori con olio di rosa mosqueta biologico sono disponibili sul nostro e-commerce, ma anche presso farmacie, parafarmacie ed erboristerie. Per quanto concerne il dosaggio, invece, noi siamo soliti suggerire da 2 a 6 capsule (al massimo) durante i pasti: assumendo gli omega 3 come vi abbiamo suggeriato eviterete le controindicazioni da sovradosaggio.